Ciao Fotografi,

Lo so, lo so..

In questi giorni in cui l’Italia è colpita dal Coronavirus (ne so qualcosa abitando nella bergamasca) non è semplice parlare di argomenti leggeri. Ma ci dobbiamo provare.

Bisogna sempre mantenere i nervi saldi e guardare avanti 💪🏻

Dato che siamo sotto Carnevale, oggi cercheremo di capire come sia possibile scattare delle belle fotografie alle maschere che dipingono le città in questi giorni.

Personalmente il Carnevale mi ha sempre affascinato moltissimo, e mi riempie di ricordi.

Da piccolo mio padre mi portava sempre con lui a fotografare il Carnevale di Venezia.

Oltre al valore affettivo, sono stati quelli i primi momenti in cui ho imparato ad Osservare come un Fotografo, a Rispettare i Tempi che alcune fotografie richiedono, a entrare in Sintonia con l’ambiente e le persone circostanti.

E lasciate che ve lo dica..

Queste cose ai corsi di fotografia non ve le insegnano.

😀

Ma veniamo alla lezione di oggi.

Per fotografare le maschere di Carnevale dobbiamo tener presente i seguenti punti:

1️⃣ L’OBBIETTIVO DELLA NOSTRA FOTOGRAFIA

Come per qualsiasi altra fotografia, prima di scattare devo capire quale tipo di fotografia voglio ottenere. Voglio fare un ritratto avvicinato della maschera? Oppure un ritratto ambientato più largo? In base alla mia scelta deriverà tutto il resto: ottica usata, inquadratura, composizione, ecc.

2️⃣ TEMPI, ISO, DIAFRAMMA

Molto semplicemente, dietro le maschere ci sono delle persone e come tali si muovono 😀 Per cui sicuramente dovremo impostare un tempo di scatto non inferiore a 1/80 (se è giorno stiamo almeno su 1/100 o anche 1/125). Gli ISO alziamoli solo se c’è poca luce. Il Diaframma possiamo tenerlo molto aperto se vogliamo staccare maggiormente il soggetto dalla sfondo con la sfocatura.

3️⃣ LA COMPOSIZIONE

Possiamo tenere il soggetto centrale oppure sui terzi, a questo proposito possiamo rileggerci la lezione passata sulla Regola dei Terzi.

4️⃣ LA LUCE

Nella maggior parte dei casi le maschere di Carnevale hanno dei colori stupendi che meritano di essere valorizzati. Quindi è preferibile NON scattare in controluce.

5️⃣ COGLIAMO L’ATTIMO

A parte situazioni particolari, fotografare le maschere di Carnevale significa fare del reportage: dobbiamo essere bravi quindi a cogliere il momento più interessante e più rappresentativo dell’azione di quel momento. Risulta fondamentale quindi saper osservare la scena prima di scattare, sapendo aspettare il momento opportuno ma essere nel contempo veloci a scattare quando si presenta l’attimo.

6️⃣ ALTEZZA DI SCATTO

Le maschere hanno fattezze umane: se decidiamo di scattare un loro ritratto, quindi, dobbiamo valorizzarle esattamente come se fosse una persona “normale”. Pertanto.. andiamo a rileggerci la lezione no.1 😉

7️⃣ I PIANI FOTOGRAFICI

Non dimentichiamoci le ultime due importantissime lezioni sui piani, quella sulla Figura Intera e sul Piano Americano.

⤵️

Nell’articolo trovi una fotografia scattata nel 1989 al Carnevale di Venezia.

Un abbraccio,

Fabio