Ciao Fotografi,

Ho creato questo articolo tardi perché sono stato impegnato tutto il giorno fuori casa.

Prima per un servizio fotografico, poi per organizzarmi con una ragazza che mi farà da modella per il mio corso di Wedding Photography del 16 novembre.

Ve lo confesso: sono emozionatissimo.

Come mai emozionato? Fabio solo i principianti si emozionano per queste cose! Per chi lo fa di mestiere è routine..

Forse si. Ma per me non è mai stato cosi.

Per me non lo sarà mai.

Penso che la passione sia alla base di tutto.

😀

Dalla passione deriva:

  • l’entusiasmo di fare
  • la qualità e il piacere per il proprio lavoro
  • la capacità di trasmettere il piacere stesso a chi ci ascolta
  • una comunicazione più efficace
  • la capacità di raggiungere più facilmente e con più velocità i propri obbiettivi

Metteteci sempre la passione in tutto quello che fate ragazzi, promettetemelo!

💪🏻

Per questa settimana ci concentreremo sugli ISO.

Il valore ISO indica la sensibilità alla luce del sensore della nostra macchina fotografica.

➡️️ più alziamo gli ISO e più il sensore sarà sensibile alla luce che entra dall’obbiettivo, per cui la fotografia sarà più chiara.

➡️ più teniamo gli ISO bassi e tanto meno il sensore sarà sensibile alla luce, per cui la nostra fotografia sarà più scura.

Come si gestiscono gli ISO?

E’ abbastanza semplice: bisogna alzarli solo quando non abbiamo altre possibilità e solo se c’è un’effettiva necessità.

Per quale motivo Fabio non possiamo alzarli così alla buona, a nostro piacimento?

Perché più alziamo gli ISO e più aumenta quello che si chiama “rumore”, chiamato anche “disturbo”: quella “grana” che vedete spesso sulle fotografie e che coincide purtroppo con una perdita di qualità dell’immagine stessa.

Facciamo un paio di esempi:

  • vi trovate alla festa di laurea di un vostro caro amico che vi ha chiesto di fotografarlo. L’aula è piuttosto buia e non avete con voi un flash. Avete impostato il tempo a 1/80, e meno di così non potete scendere per non rischiare che la fotografia vi venga mossa. Il diaframma è già aperto al massimo per far entrare più luce possibile. Avete fatto una prova e nonostante questi accorgimenti i vostri scatti sono ancora troppo scuri. Cosa fate allora? In questo caso va bene alzare gli ISO, perché non avete altra scelta.
  • è notte e passeggiando avete visto un bellissimo panorama: volete subito fotografarlo. Avete con voi anche un cavalletto. Fate una prova scattando a 1/30 e tenendo il diaframma alla sua apertura massima. Nonostante questo la fotografia esce molto scura. Cosa fate? In questo caso alzare gli ISO sarebbe un errore, perché avendo il cavalletto avete la possibilità di abbassare fin quanto volete i tempi per lasciare entrare più luce (e non avere così il rumore che l’alzamento degli ISO comporterebbe)

La gamma disponibile degli ISO può variare a seconda della qualità del sensore. In una reflex amatoriale per esempio solitamente si va da 100 fino ai 3200 IS, nelle macchine fotografiche più evolute si può arrivare anche a 102.400 e oltre.

P.S.la fotografia di questo articolo è tratta da un servizio che ho fatto qualche settimana fa durante una partita di pallanuoto di Champions League. Dovendo congelare dei movimenti molto veloci (stavo usando 1/500 di tempo) in questo caso sono stato costretto ad alzare gli ISO fino a 5000

Un abbraccio,

Fabio